Bitcoin, le scorte recuperano nonostante le rinnovate preoccupazioni COVID

A seguito di un calo dei mercati all’inizio di questa settimana in mezzo a un picco di casi di coronavirus, sia il prezzo dei Bitcoin che le azioni sono tornate a salire.

Sembrano aver prevalso – almeno per ora

Mentre i mercati hanno iniziato la settimana in preda al panico, sembrano aver prevalso – almeno per ora. L’S&P 500 è salito di 56 punti oggi, con un incremento dell’1,71%, e anche il Dow Jones è salito di 291 punti (1,10%).

Nel frattempo, il Bitcoin Code ha rimbalzato in modo simile: BTC è attualmente scambiato per un prezzo di 13.600 dollari, in crescita del 3,03% nel corso della giornata.

E mentre è troppo presto per dire se questo è l’inizio di una nuova tendenza o semplicemente una correzione al rialzo a seguito di una reazione eccessiva da parte di trader e investitori, anche i mercati globali hanno risposto in natura, con pochissimi titoli che oggi registrano perdite significative.

La maggior parte degli analisti di mercato attribuisce il calo di questa settimana alle segnalazioni di un aumento dei casi di coronavirus (COVID-19) in tutto il mondo, in particolare negli Stati Uniti, in Brasile e nel Regno Unito.

Il presidente Emmanuel Macron ha ordinato un secondo blocco per prevenire un’altra epidemia di COVID e

In Francia, il presidente Emmanuel Macron ha ordinato un secondo blocco per prevenire un’altra epidemia di COVID e, come abbiamo appreso quest’anno, i mercati non amano i blocchi. La minaccia di ulteriori rallentamenti economici incombe ancora.

Nei mercati cripto, che alcuni considerano ancora un potenziale „porto sicuro“ in tempi di incertezza economica, gli investitori Bitcoin hanno visto il loro asset cripto di scelta apprezzarsi di oltre il 3%. Per ora, quella linea di prezzo di 13.000 dollari per moneta è stabile, portando ad un ulteriore ottimismo tra i trader.

Al momento, Bitcoin rimane in un canale rialzista e non sembra rompere il trend iniziato dopo il crash di marzo. Il calo del prezzo all’inizio di questa settimana è stato probabilmente una buona cosa per il mercato, in quanto è servito a temperare un po‘ di quell’entusiasmo rialzista e potenzialmente a evitare il pericolo di creare (e far scoppiare) una piccola bolla dopo un rally accelerato.

Con le elezioni americane dietro l’angolo, i prossimi giorni saranno interessanti da vedere. L’esito delle elezioni avrà un ruolo significativo per i mercati nei prossimi mesi. E Bitcoin non fa eccezione.